Calcio a 5/ Lazio 'strapazzata' dalla Marca Futsal

Calcio a 5/ Lazio 'strapazzata' dalla Marca Futsal

HomeCalcioVolleyBasketCalcio a 5RugbyHockey pratoAtleticaNuoto e pallanuotoSport VariContattaciWeb linkL''intervista a...

Calcio a 5/ Lazio ''strapazzata'' dalla Marca Futsal

Chi ha assistito alla splendida gara vinta dai biancocelesti di D´Orto contro il Pescara appena sabato scorso non riesce a capacitarsi se si tratti della stessa squadra strapazzata dalla Marca Futsal, mercoledì sera a Montebelluna nell´anticipo della terza giornata, con un 6-0 che suona come una vera e propria mortificazione.

Troppo brutta per essere vera la Lazio scesa in campo al PalaMazzalovo, nemmeno la pallida fotocopia di quella che aveva disposto a piacimento della pur attrezzata compagine pescarese.

INTENSITA'' - Scarsa intensità, nessuna rabbia agonistica nemmeno dopo le prime reti subìte, incapacità concreta di portare seri pericoli alla porta avversaria, sono stati questi i tratti salienti della prestazione resa dai biancocelesti e proprio a nulla vale accampare timide scuse per qualche pur evidente errore arbitrale che ha influito negativamente sul primo tempo della formazione ospite, portata al quinto fallo dopo soli otto minuti con modalità francamente discutibili. Ma gli arbitri, ripetiamo, c´entrano poco: in campo è mancata la squadra vista appena quattro giorni prima, sono mancate la voglia e la capacità di lottare, è mancato il "passo della grande squadra", di quella costruita dalla Società per un campionato di vertice ma inevitabilmente chiamata a dare conferme sul campo in ogni occasione.

TRE RETI PER TEMPO - Tutto ciò premesso, della cronaca resta poco da dire, l´hanno scritta solo i giocatori di casa, distribuendo tre reti per tempo ai giocatori biancocelesti, con Feller che si è pure concesso il lusso di negare a Nuno il gol della bandiera su calcio di rigore. La compagine di D´Orto tornerà in campo sabato 30 contro il Cagliari, ultimo in classifica a zero punti: l´imperativo categorico è memorizzare il brutto ko in terra veneta e ripartire con umiltà per quel campionato da protagonisti che il presidente Montemurro non si stanca mai di rivendicare per la propria squadra.

Il tabellino:Marca Futsal: Feller - Belsito - Caverzan - Wilhelm - Duarte - Bellomo - Nora - Bertoni - Ricci - Calmonte - Pinto - Taborra. All. Polido.Lazio: Bernardi - Machado - Danieli - Giasson - Nuno - Bacaro - Fornari - Ippoliti - Marchetti - Fantecele - Patrizi - Varracchio. All. D´Orto.Arbitri: Fornelli (Molfetta) - Gisondi (Molfetta) - Lena (Treviso). Crono: De Poli (Mestre).Marcatori: P.T. 2´ Duarte - 13´ Bellomo - 19´43 Duarte t.l.; S.T. 5´ Bertoni - 11´ Belsito - 14´ Bertoni. Note: ammoniti Danieli, Fantecele, Ippoliti, Fornari, Bellomo e Feller. Nel p.t. Bernardi ha parato un tiro libero di Bellomo, nella ripresa Feller ha parato un rigore di Nuno.

Fonte: Ufficio Stampa Lazio calcio a 5

, Powered by Joomla! and designed by SiteGround Joomla Templates

www.penisa.pl www.leczenie-grzybicy.pl www.candida-albicans.org